Chi l’ha detto che in vacanza uno debba per forza prenotare una camera in albergo?

Da anni è possibile prenotare anche appartamenti o camere private, messe a disposizione sia da privati che da aziende.

Il più famoso dei siti che offre questo servizio è, quasi sicuramente, AirBnB.

Praticamente in ogni angolo del mondo, è possibile prenotare per brevi periodi qualsiasi soluzione d’alloggio, dal monolocale al… castello!

Gli inserzionisti, così come gli ospiti, devono certificare il profilo con alcuni passaggi ed è presente un utile sistema di feedback, per evitare brutte esperienze.
Le condizioni, ovviamente, cambiano per ogni annuncio: c’è chi offre la pulizia dell’appartamento a fine vacanza, chi offre lenzuola ed asciugamani, chi accetta fumatori, chi mette a disposizioni bici o videogiochi, chi offre gratuitamente guide in più lingue.

 

Le cartine che abbiamo trovato a Madrid - AirBnb
Le cartine che abbiamo trovato a Madrid

Con AirBnB siamo stati a Madrid, Praga, Berlino, Vienna, Monaco (prima di abitarci).

È una soluzione che mi piace tantissimo, per più motivi. Innanzitutto, permette di vivere la città non da turista ma da residente, sia perché sarà necessario fare almeno una volta la spesa, sia perché può capitare che, all’improvviso, manchi la corrente e sia necessario chiedere in spagnolo alla vicina di casa se è un problema generale o no…

Il fattore economico non è trascurabile: una prenotazione in albergo include quasi sicuramente la colazione, ma “obbliga” a pranzare o cenare fuori, ovviamente senza escludere la possibilità di una colazione a sacco.

Avere a disposizione una cucina, invece, permette di gestire diversamente i pasti e risparmiarne in costi. Qualche volta si può decidere di cenare a casa, senza cercare soluzioni sicuramente più costose.

Infine considerate che iscrivendovi ad AirBnb tramite il link segnalato in alto godrete di uno sconto di 25€, abbassando ancora di più il costo della vostra prossima vacanza!

Ed ovviamente, AirBnb può essere un’ottima soluzione per guadagnare, se siete voi a poter offrire un alloggio!

Previous articleAtto di Fedez
Next articleGuida social per i quarantenni
Intollerante a molte cose, soprattutto a me stesso. Dipendente da arachidi, pollo e cioccolata. Odio gli errori di grammatica e di battitura. Ho intrapreso una battaglia contro i doppi spazi. Da 0 a 30 anni ho vissuto a Napoli. Diploma scientifico, 60/100, che è il giusto prezzo da pagare per un pezzo di carta. Poi due anni all'università Parthenope, ma fare il rettore mi annoiava. Per nutrire il mio cinismo, inizio a lavorare nel settore del recupero crediti. Poi ho vissuto 4 anni a Monaco di Baviera, per contrastare il fenomeno dilagante del cappuccino accompagnato alla pizza. Sedicente showman, sedicente umorista, sedicente webmaster. Sogno di rivivere la vita di Benedetto Croce al contrario: nascere a Napoli, morire a Pescasseroli. Sulla mia autopsia ci sarà scritto "è morto di intolleranza".

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.