La posta elettronica – scrive il MIUR – (e-mail o email, dall’inglese “electronic mail”) è un servizio grazie al quale ogni utente può inviare e ricevere dei messaggi utilizzando un qualunque dispositivo (computer, palmare, cellulare) connesso in rete e tramite un proprio account di posta registrato presso un provider del servizio.

Ciascun utente può possedere una o più caselle di posta elettronica, sulle quali riceve messaggi che vengono conservati. Accedendo al suo account con una password, può consultare il contenuto della sua casella, organizzarlo e inviare messaggi a uno o più destinatari.

Avere una casella di posta elettronica è, pertanto, il primo passo per affacciarsi ad internet per poterne sfruttare le piene potenzialità.

Contattare amici lontani, iscriversi a social network (Facebook, Instagram, Twitter), inviare file, richiedere informazioni, segnalare disservizi, ricevere aggiornamenti quotidiani sui nostri argomenti più cari, sono solo alcune delle attività possibili tramite un account di posta.

Esistono migliaia di siti dove è possibile, gratuitamente, creare un indirizzo di posta elettronica ma, senza alcun dubbio, Google è il più sicuro ed attendibile a cui affidarsi.

Basterà recarsi al seguente indirizzo http://mail.google.com e cliccare su crea account in basso a sinistra.

Potremo poi scegliere se creare un account privato o per gestire un’attività, compilando i dati richiesti.

Scegliamo con cura il nome utente: sarà il nostro account di posta! Se possibile, meglio scegliere i classici formati nomecognome o cognomenome. Nel caso l’indirizzo non fosse disponibile (un omonimo potrebbe aver già creato la casella che desiderate), Gmail suggerirà varianti simili.

Caselle di posta con nomi fantasiosi non sono vietate, ma risultano sicuramente meno professionali: considereremmo attendibile una candidatura per un lavoro da un mittente bevo6litridibirraalgiorno@gmail.com?

Un’idea può essere aggiungere anche un titolo, prima del nome: ing, dott, avv, possono essere utilizzati per personalizzare il nostro nuovo indirizzo di posta elettronica.

Proseguiamo dunque con la registrazione, accettando poi le condizioni contrattuali su Privacy e termini, fino ad arrivare alla schermata principale di Gmail:

Da adesso in poi, potremo accedere alla nostra casella di posta, utilizzando il nome utente scelto e la password inserita in fase di registrazione, da qualsiasi computer o cellulare.

Nella sezione “posta in arrivo” saranno elencate tutte le mail ricevute.

Cliccando, invece, sul pulsante “Scrivi” in alto a sinistra potremo inviare messaggi di posta elettronica, inserendo nel campo A il destinatario, nel campo Oggetto un’indicazione del contenuto del nostro messaggio e, nella parta centrale più grande, l’intero testo.

Siamo pronti ad utilizzare la nostra casella Gmail!

Articolo precedenteTogetherprice: inizia a risparmiare!
Articolo successivoPodcast: contenuti interessanti e sempre disponibili
Intollerante a molte cose, soprattutto a me stesso. Dipendente da arachidi, pollo e cioccolata. Odio gli errori di grammatica e di battitura. Ho intrapreso una battaglia contro i doppi spazi. Da 0 a 30 anni ho vissuto a Napoli. Diploma scientifico, 60/100, che è il giusto prezzo da pagare per un pezzo di carta. Poi due anni all'università Parthenope, ma fare il rettore mi annoiava. Per nutrire il mio cinismo, inizio a lavorare nel settore del recupero crediti. Poi ho vissuto 4 anni a Monaco di Baviera, per contrastare il fenomeno dilagante del cappuccino accompagnato alla pizza. Sedicente showman, sedicente umorista, sedicente logo designer. Sogno di rivivere la vita di Benedetto Croce al contrario: nascere a Napoli, morire a Pescasseroli. Sulla mia autopsia ci sarà scritto "è morto di intolleranza".