Ispirato da una recente serata di gioco, ho dovuto informarmi su quali giochi supportino 8 o più giocatori.

Per tanti partecipanti, di solito, si ricorre ai party game. Generalmente di facile approccio e caciaroni, sono spesso la soluzione migliore per permettere anche ai non avvezzi al mondo dei giochi da tavolo qualche ora di divertimento.

 


Voglio però partire dall’exploit degli ultimi due anni: le escape room. Come era logico aspettarsi, dopo l’exploit delle vere escape room, sono arrivate anche piacevolissime trasposizioni da tavola.

Il meccanismo è lo stesso per tutti i titoli elencati: sarai catapultato in una location e dovrai districarti tra carte che simboleggiano indizi, oggetti ed enigmi. L’avventura, una volta terminata, non sarà più rigiocabile. Ma il costo è ridotto e, se ripartito tra i partecipanti, è davvero minimo. Per la tipologia di gioco, è fondamentale che sia in lingua italiana.

Deckscape: probabilmente il più debole dei tre. Regala comunque una buona immersione. Due diverse avventure.

Exit: talmente ben fatto da aver vinto un riconoscimento dello Spiel des Jahres. Tre diverse avventure.

Unlock: il più costoso, ma perché include 3 ottime avventure. L’ultima prevede che i partecipanti si separino in squadre.

 

 

 


Passiamo ora ai party game, classici e non: di solito affrontati a squadre, sono immediati e facilmente spiegabili.

Captain sonar: da 2 ad 8 giocatori, in una sorta di battaglia navale. C’è chi si occupa del sonar, chi dei cannoni.

Concept: da 4 a 12 giocatori. Riuscirai a descrivere un oggetto utilizzando solo semplici concetti?

Cranium: da 4 giocatori. Domande di cultura generale e capacità artistiche ti guideranno alla vittoria!

Imagine: da 3 giocatori. Combina le tessere trasparenti per far indovinare parole e concetti!

Nome in codice: da 4 giocatori. Spiel des Jahres 2016. Tramite indizi dovrai far indovinare ai tuoi compagni determinate parole.

Taboo: da 4 giocatori. Immancabile in ogni casa. Fai indovinare la parola sulla carta ma attenzione a cosa dici!


 

 

 

Capitolo a parte per un gioco che ha già numerose versioni disponibili.

Time’s up: da 4 giocatori.  Fai indovinare ai tuoi compagni personaggi famosi!


 

 

 

Infine, tre giochi che hanno bisogno di un’espansione per poter essere giocatori con 8 o più giocatori:

Camel up + Camel up Supercup: da 2 a 10 giocatori. Scommetti su una corsa di cammelli nel deserto: chi vincerà?

Room 25 + Room 25 Stagione 2: da 1 ad 8 giocatori. Solitario, collaborativo o competitivo per questo gioco ambientato in un macabro reality show.

Vudù + Vudù Double Trouble: da 4 a 12 giocatori, a squadre. Party game che ci obbligherà ad esilaranti penitenze!

Previous articleGeister, Geister, Schatzsuchmeister!
Next articlePlay Modena 2018
Intollerante a molte cose, soprattutto a me stesso. Dipendente da arachidi, pollo e cioccolata. Odio gli errori di grammatica e di battitura. Ho intrapreso una battaglia contro i doppi spazi. Da 0 a 30 anni ho vissuto a Napoli. Diploma scientifico, 60/100, che è il giusto prezzo da pagare per un pezzo di carta. Poi due anni all'università Parthenope, ma fare il rettore mi annoiava. Per nutrire il mio cinismo, inizio a lavorare nel settore del recupero crediti. Poi ho vissuto 4 anni a Monaco di Baviera, per contrastare il fenomeno dilagante del cappuccino accompagnato alla pizza. Sedicente showman, sedicente umorista, sedicente webmaster. Sogno di rivivere la vita di Benedetto Croce al contrario: nascere a Napoli, morire a Pescasseroli. Sulla mia autopsia ci sarà scritto "è morto di intolleranza".